Bio odontoiatria: il bio laser e i suoi vantaggi

0
524

Nella bio odontoiatria è sempre più comune l’uso del bio laser, che permette di effettuare interventi molto meno invasivi nella bocca del paziente. Il laser, infatti, attraverso l’emissione di raggi di luce consente di trattare diverse patologie in maniera esclusiva e in aggiunta alla terapia di base. Molti si domandano se questa tecnica nuovissima faccia provare dolore. Qui arriva una risposta assolutamente buona per tutti quelli che dovranno sottoporsi a interventi odontoiatrici. Il laser non fa male, è assolutamente indolore nella maggior parte dei casi; solo in alcuni, si prova un po’ di dolore, ma fortemente ridimensionato rispetto alle tecniche tradizionali.

Tramite il bio laser è possibile trattare lo sbiancamento dei denti, fare interventi di endodonzia, di piccola chirurgia, herpes e afte, macchie gengivali, parodontologia. Infine, nei trattamenti post operatori, l’uso del laser permette una ripresa più agevole per il paziente perché cauterizza senza l’applicazione di punti, riduce il sanguinamento durante l’intervento. Andiamo a esaminare con ordine ora le altre applicazioni.

Lo sbiancamento dei denti tramite laser riduce l’effetto di sensibilità dei denti, sottoposti al calore solo per pochi secondi. Questa è una grossa differenza rispetto agli altri trattamenti. Durante il trattamento endodontico, è necessario decontaminare i canali e il laser permette igienizzazione e disinfezione totali, con tempi ridotti rispetto alla procedura solitamente utilizzata. I batteri, che trovano il loro habitat naturale in un ambiente buio e umido, si scontrano con una forza che agisce esattamente all’opposto, emettendo calore e luce. Per herpes e afte della bocca, l’uso del laser riduce di molto i tempi di guarigione.

Il trattamento laser, nella bio odontoiatria, si applica perfettamente anche per l’eliminazione di macchie nere sulle gengive. Nella cura di gengiviti e parodontiti, il laser si aggiunge alla terapia classica, ma ha il vantaggio di permettere più facilmente di conservare i denti naturali.

Bio odontoiatria: il bio laser nella piccola chirurgia e per la piorrea

Merita un capitolo a parte l’utilizzo del bio laser nella piccola chirurgia. Ci sono infatti alcuni interventi, come frenulectomia, allungamento di corona, gengivectomia, escissioni (lesioni ai tessuti molli della bocca), che possono essere eseguiti utilizzando esclusivamente questo strumento, lasciando da parte il bisturi. Non solo. È possibile in questo modo evitare l’anestesia locale, viene eliminata l’ipersensibilità dentale e la sensazione di caldo/freddo, non vi è sanguinamento, così come cicatrici e suture. Vengono poi eliminate le complicazioni e i fastidi, tipici del dopo-intervento, come le infezioni, le recidive, il gonfiore e l’infiammazione. Aumenta il metabolismo cellulare, il che favorisce la guarigione migliore dei tessuti trattati.

Anche per la piorrea, è particolarmente indicato questo metodo. Avendo un effetto battericida, infatti, riduce la componente batterica della placca, eliminando completamente – associata alla terapia meccanica – alcuni ceppi che sono i principali responsabili delle parodontiti. La ricolonizzazione batterica risulta più lenta usando il laser, probabilmente a causa del coagulo che spesso si forma durante la decontaminazione con laser, che farebbe da sigillo tra cavità orale e la tasca parodontale. La rimozione dell’epitelio sulculare e del tessuto di granulazione, senza compromissione del connettivo sottostante, con abbattimento ulteriore dalla carica batterica e riduzione particolarmente significativa della profondità di sondaggio è cosa fatta. Infine, da considerare l’effetto biostimolante e antiedema.

Il bio laser, dunque, è un nuovo valido alleato della bio odontoiatria. I vantaggi sono numerosi, per il paziente, ma anche per il dentista. Il laser è utile sia per i tessuti molli, sia per quelli duri. I soggetti più sensibili e i bambini sono i pazienti che ne traggono maggiore giovamento. La paura del dentista si vince anche così. Inoltre, e questo vale per tutti, il laser riduce i costi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here